Scialpinismo: Colle del Termo – 2351mt

04 Febbraio 2018

Gita Scialpinistica in Val Sermenza

Le opzioni per oggi erano Colle di Rima o Colle del Termo. Scegliamo la seconda opzione, per noi inedita e con probabile innevamento migliore.

Partiamo abbastanza presto sostanzialmente seguendo il sentiero estivo. La temperatura è abbastanza rigida anche perché il sole non è ancora spuntato dalle vette circostanti.

Facciamo fatica praticamente per tutta la salita. La neve è compatta e non ghiacciata, tuttavia il pendio è sempre ripido e continuiamo a scivolare. Continuiamo a salire effettuando un numero infinito di inversioni: una buona palestra!

Usciti dal bosco fa abbastanza freddo. Inoltre il cielo è leggermente velato e intuiamo che difficilmente oggi vedremo il sole: nuvole poco dense lambiscono le cime.

Raggiungiamo l’alpe Trasinella Bella per fare una piccola sosta. A circa 200 metri verso sud scorgiamo l’alpe Trasinella Brutta, semisommersa dalla neve.

Durante la gita scialpinistica in val sermenza al Colle del Termo abbiamo fatto pausa all'Alpe Trasinera Bella

Facciamo pausa ad una quasi sommersa Alpe Trasinera Bella

Giunti in vista del vallone finale, notiamo il Colle del Termo, ma la nostra attenzione va un centinaio di metri più a destra, dove vediamo due sciatori che iniziano la discesa da un canale vergine, ma all’apparenza non troppo pendente.

Superata la cornice siamo al Colle del Termo. Ci sono altre 6 persone. Decidiamo di continuare a salire per raggiungere il punto da cui sono scesi i due sciatori visti prima.

Ci fermiamo ai piedi della rampa finale per la Cima del Tiglio. Siamo un po riparati ed esce anche il sole. Ci godiamo la “cima” prima di prepararci per scendere facendo qualche foto.

Vista sul Colle del Termo da una quota più alta scattata durante una gita scialpinistica in Val Sermenza

Giungiamo al punto di partenza della discesa più ripida

Iniziamo la discesa nel “canale” posizionato circa 200 metri a nord del Colle del Termo. Non siamo sciatori eccelsi e facciamo un po’ di fatica, ma dopo aver tracciato le prime curve acquistiamo sicurezza e ci lasciamo andare. Il canale non è intonso, ma la neve è polverosa e permette di scendere in totale sicurezza.

Scediamo dal Colle del Termo durante una gita scialpinistica in Val Sermenza

Franci pennella le sue curve sulla polvere

Giunti al primo pianoro vediamo due tracce che puntano alla valletta a sud dell’Alpe del Termo. Prendendo quella direzione saremmo già alla destra orografica del torrente Trasinera, e potremmo percorrere la discesa in genere preferita. L’innevamento è davvero notevole quest’anno, quindi decidiamo di puntare in quella direzione.

La scelta non poteva essere delle migliori: la valletta è ricoperta da una neve perfetta ed è stata solcata in precedenza da solo tre tracce. Scendiamo godendoci la polvere!

Giunti in prossimità dei primi alberi continuiamo a trovare neve ottima: quel lato della valle non prende quasi mai sole e solo se ci spingiamo verso il torrente troviamo un po’ di crosta. Siamo attenti a rimanere nelle vallette per trovare neve un po’ compatta ma comunque ottima da sciare.

Purtroppo il divertimento finisce troppo presto: giungiamo al pianoro; attraversiamo a piedi il tratto finale di una precedente slavina e raggiungiamo il paesello.

Siamo molto soddisfatti della gita di oggi: gran polvere in quota e neve ottima anche nella parte più bassa!

Galleria di Immagini:

Author: Paolo Tomasi

Ingegnere di professione, escursionista per passione. Salire in alto e fare fatica è la sua valvola di sfogo, che sia a piedi, in bici o sugli sci. Ogni giorno libero è buono per una gita in compagnia sulle alpi e per un report sul proprio blog.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This