Escursionismo: Laghi del Paione – 2300mt

15 Gennaio 2017

Escursione in Val Bognanco

Lasciata la macchina nel parcheggino di San Bernardo, scendiamo lungo la mulattiera fino al ponte sul fiume, Saliamo sempre sulla mulattiera fino al secondo tornante, dove imbocchiamo il sentiero GTA. Dopo circa 300 mt. saliamo verticalmente nel bosco, trovando polvere di neve gelata, piacevole da calpestare. Raggiunti i pratoni in prossimità dell’alpeggio, sotto diversi centimetri di neve riportata troviamo fondo duro.

Ci fermiamo un attimo per scattare due foto e lasciamo l’alpeggio per seguire una traccia che ricalca il sentiero estivo. Sopra di noi siamo tenuti d’occhio da un bel camoscio che, dalla cresta sovrastante il salto di roccia, riesce a “supervisionare” tutta la valle.

Lo strato di neve fresca inizia ad essere più consistente. Chi ha con sè le ciaspole le indossa. Gli altri invece proseguono (più che volentieri) senza “trappole” ai piedi.

Superato il primo lago saliamo su neve fresca sempre più cedevole. Dopo qualche decina di metri di dislivello rimaniamo solo in 3 (senza ciaspole per scelta) a continuare la salita… ci arrendiamo a quota 2250, all’altezza del terzo lago.
Rientriamo sui nostri passi balzando sulla neve affondando a volte quasi fino all’inguine… un esercizio insolito ma divertente. Raggiungiamo il primo lago per scattare qualche foto, mentre inizia ad alzarsi il vento.
Per rientrare più velocemente all’alpeggio per mangiare qualcosa, invece che tornare orizzontalmente sul sentiero, tagliamo nel bosco “battendo traccia” su neve fresca, incrociando diverse tracce di animali selvatici.
Giunti al rifugio Malnate facciamo qualche foto e mangiamo qualcosa. Quando scendiamo ci accorgiamo che il pratone e il bosco adiacente sono stati completamente spazzolati dal vento che ha riportato la neve fresca nel bosco sottostante, sotto il sentiero GTA!
La discesa diventa dunque più agevole e in poco tempo rientriamo all’auto.

start San Bernardo (1620mt)  ascend2 760 mt descend 760 mt percorso 8.5 km circa
mappa Lasciata l’auto a San Bernardo, seguire la mulattiera che costeggia il Rio Rasiga.
Dopo aver superato il ponte, al secondo tornante imboccare il sentiero GTA e dopo circa 300mt deviare a sinistra e salire nel bosco per raggiugere il Rifugio Malnate.
Proseguire poi verso il primo lago. Nel nostro caso abbiamo seguito delle tracce costeggiando lo strapiombo roccioso sulla sinistra, fermandoci all’altezza del terzo lago.
Rientrare poi dallo stesso percorso di salita.

Galleria di immagini:

Author: Paolo Tomasi

Ingegnere di professione, escursionista per passione. Salire in alto e fare fatica è la sua valvola di sfogo, che sia a piedi, in bici o sugli sci. Ogni giorno libero è buono per una gita in compagnia sulle alpi e per un report sul proprio blog.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This