Scialpinismo: Corno Orientale di Nefelgiù – 2870mt

20 marzo 2016

Gita Scialpinistica in Val Formazza

Dopo la nevicata di Giovedì siamo in cerca della PAUUDEEER, e pensiamo ad una destinazione non troppo “trafficata”. La scelta cade sul Corno Orientale di Nefelgiù, che all’ultimo può essere ripiegata sulla Punta di Balma Rossa.

La decisione presa si rivela ottima! Solo due sciatori davanti a noi ci aprono la traccia verso il vergine canalone dei Corni! La punta è invece già stata visitata il giorno prima.

Partiamo dunque dall’Albergo, arrancando su neve rigelata molto dura e scivolosa. Il pendio iniziale è anche relativamente ripido, e questo di certo non aiuta.
La situazione migliora puntando a sud, dopo aver raggiunto il pianoro di quota 2330. All’ombra la neve è polvere, e inizia a stamparsi sulle nostre facce un bel sorrisino.

Viste le condizioni ottimali e la stabilità del manto nevoso, seguiamo le tracce lasciate poco prima da chi ci precede, rimanendo alti sul traverso piuttosto che scendere nella conca tra i corni.
Procediamo su soffice neve fino all’ultimo traverso, posto sotto il Corno occidentale, dove troviamo di nuovo neve un po’ dura e scivolosa.

In vetta (che raggiungiamo a piedi) ci gustiamo tutto lo splendore della Valle Formazza, accentuato dalla giornata stupenda. La nord del Clogstafel è stata ampiamente battuta nei giorni precedenti, mentre l’Arbola è, come da previsioni, molto trafficata.

Finalmente ci buttiamo in discesa, godendoci appieno l’ottima polvere: il canalone è in perfette condizioni, e urlando di gioia pennelliamo le nostre curve su manto vergine.

Decidiamo di scendere fin quasi all’Alpe Nefelgiù per goderci tutta la discesa a discapito di un po’ di spinta. La scelta viene ripagata, e grati tracciamo le nostre ultime curve.

Rientriamo poi all’auto sulla pesante neve trasformata che ricopre l’Alp Ilfe.

 

start La Frua – 1700 mt  ascend2 1200 mt descend 1200 mt percorso 11,8 km circa
mappa Lasciata la macchina all’Albergo salire in direzione ovest per aggirare l’evidente sperone roccioso, tenendolo sulla sinistra.
Procedere poi in direzione sud-ovest (mantenendo dale direzione fino alla vetta) passando dal pianoro e, successivamente, passare a mezzacosta sotto la cresta della balma Rossa. Raggiungere la cima a piedi o, se possibile, con gli sci.
Per il ritorno, usciti dal canalone dei Corni, scendere nel Vallone del Nefelgiu’ fino all’Alpe Nefelgiu’. Senza perdere quota tagliare verso est per poi ridiscendere verso l’Albergo.

Film della gita:

 

Fotostoria con commenti:

Accompagnati dal debuttante Mario... Accompagnati dal debuttante Mario... ...partiamo dall'Albergo la Pernice Bianca. ...partiamo dall'Albergo la Pernice Bianca. La partenza è abbastanza ripida... La partenza è abbastanza ripida... ...su neve ghiacciata e scivolosa. ...su neve ghiacciata e scivolosa. Percorriamo Alp Ilfe... Percorriamo Alp Ilfe... e ci dirigiamo nel Vallone di Nefelgiù. e ci dirigiamo nel Vallone di Nefelgiù. La Valle di Morasco risplende di sole... La Valle di Morasco risplende di sole... e la temperatura è abbastanza elevata. e la temperatura è abbastanza elevata. Entriamo nel canalino che porta al laghetto ai piedi della Punta di Balma Rossa... Entriamo nel canalino che porta al laghetto ai piedi della Punta di Balma Rossa... ...e giungiamo in vista della nostra destinazione. ...e giungiamo in vista della nostra destinazione. Iniziamo a salire su di una neve polverosa... Iniziamo a salire su di una neve polverosa... ...osservando le firme di chi ieri è sceso dalla Punta. ...osservando le firme di chi ieri è sceso dalla Punta. Teniamo una traccia alta viste le buone condizioni della neve... Teniamo una traccia alta viste le buone condizioni della neve... ...giungendo in vista del canalone dei Corni. ...giungendo in vista del canalone dei Corni. Davanti a noi il canale è battuto solo in salita! Davanti a noi il canale è battuto solo in salita! E il nostro trenino ne è contento. E il nostro trenino ne è contento. Prendiamo per il "vergine" corno, la Punta sarà un obiettivo futuro. Prendiamo per il "vergine" corno, la Punta sarà un obiettivo futuro. Puntiamo verso il ripido... Puntiamo verso il ripido... ...che percorriamo con passo regolare ma deciso... ...che percorriamo con passo regolare ma deciso... ...che fa allungare il trenino. ...che fa allungare il trenino. Percorriamo l'ultimo, scivoloso traverso... Percorriamo l'ultimo, scivoloso traverso... ...che porta al nostro obiettivo. ...che porta al nostro obiettivo. Pian piano tutti raggiungono il traverso... Pian piano tutti raggiungono il traverso... ...mentre qualcuno ha già raggiunto la vetta! ...mentre qualcuno ha già raggiunto la vetta! I primi due sciatori hanno già tracciato le loro curve... I primi due sciatori hanno già tracciato le loro curve... mentre noi ci godiamo la Valle del Vannino e la Valle di Bosco Gurin... mentre noi ci godiamo la Valle del Vannino e la Valle di Bosco Gurin... ... oltre al Monte Giove e alla Nord del Clogstafel... ... oltre al Monte Giove e alla Nord del Clogstafel... e alla magnifica Punta d'Arbola (molto sciata!). e alla magnifica Punta d'Arbola (molto sciata!). DOVEROSA foto di vetta... DOVEROSA foto di vetta... ...poi pronti per partire... ...poi pronti per partire... ...ci lanciamo su sopraffina.... ...ci lanciamo su sopraffina.... ...PAUUDEEER! ...PAUUDEEER! Scendiamo fin quasi al Lago di Morasco... Scendiamo fin quasi al Lago di Morasco... ...e dopo un po' di spinta torniamo sui nostri passi... ...e dopo un po' di spinta torniamo sui nostri passi... ...fino all'auto... ...fino all'auto... Più tardi, sotto rocce molto Rock'n'Roll... Più tardi, sotto rocce molto Rock'n'Roll... ...ci gustiamo la nostra meritata birra... ...ci gustiamo la nostra meritata birra... ...avendo cura che non si scaldi troppo al sole! ...avendo cura che non si scaldi troppo al sole!

Author: Paolo Tomasi

Ingegnere di professione, escursionista per passione. Salire in alto e fare fatica è la sua valvola di sfogo, che sia a piedi, in bici o sugli sci. Ogni giorno libero è buono per una gita in compagnia sulle alpi e per un report sul proprio blog.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This