MTB: Monte Boglia – 1516mt

14 novembre 2015

Escursione cicloalpinistica in MTB sopra Lugano

Il freddo tarda a farsi sentire, così decidiamo di andare in Ticino dove le previsioni sono più promettenti per salire sopra Lungano, destinazione monte Boglia. Decidiamo di fare un giro ad anello, pertanto lasciamo l’auto a Cureggia (invece che dalla classica località di partenza di Brè) per goderci la discesa fino all’auto.

Da Cureggia ci dirigiamo verso Brè passando per l’umido boschetto. Una volta giunti a Brè saliamo sulla strada asfaltata e poi ci inoltriamo nel bosco seguendo una strada carrozzabile, contornati da fantastici colori autunnali.

Giunti al bacino idrico in prossimità della località Carbonera, svoltiamo a destra per l’ultimo tratto di mulattiera. Essa si restringe decisamente alla località Sasso Rosso, dove parte il dritto sentiero lungo la cresta, con una splendida apertura dalla quale si gode la vista panoramica della punta orientale del lago di Lugano.

Usciti dal bosco il sentiero si inerpica a tornantini fino ad arrivare alla colma di Regia, e con un ultimo sforzo raggiungiamo la vetta.

Dalla cima si gode una gran vista dei laghi della zona e di parte dell’arco alpino occidentale. Spettacolare la bruma che avvolge la zona del Verbano.

Vista l’umidità trovata nelle zone a nord, decidiamo di scendere da dove siamo saliti fino al bivio del bacino idrico. Ci gettiamo quindi sullo spettacolare primo tratto di discesa dalla vetta e i successivi tornantini.

Proseguiamo quindi la carrozzabile che incrociamo al bivio, in direzione Pian di Camoghè e poi Alpe Bolla. Dopo una visitina all’Alpe, scendiamo lungo la veloce e divertente mulattiera in direzione Cureggia, “galleggiando” sulle foglie cadute e stando attenti alle insidie che nascondono.

start Cureggia – CH
656mt
 ascend2 1100 mt descend 1100 mt percorso 18 km circa
mappa Di fianco la chiesa del paese parte subito il sentiero che porta a Brè, da dove si seguono le indicazioni per il Monte Boglia (2h 50′ circa comprese soste).
indietro Ridiscesi al bivio contraddistinto da una fontana, seguiamo per l’Alpe Bolla, da dove rientriamo a Cureggia (1h 15′ circa comprese soste)

Fotostoria con commenti:

Author: Paolo Tomasi

Ingegnere di professione, escursionista per passione. Salire in alto e fare fatica è la sua valvola di sfogo, che sia a piedi, in bici o sugli sci. Ogni giorno libero è buono per una gita in compagnia sulle alpi e per un report sul proprio blog.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This