Escursionismo: Cima d’Azoglio – 2611mt

11 ottobre 2015

Trekking in Val Bognanco.

Oggi decidiamo di partire da “La Gomba”, per raggiungere una vetta non segnata da normali sentieri, la Cima d’Azoglio. Saliamo per il bel bosco fino all’Alpe Vallaro, dal cui “balcone” ci godiamo il sole ed uno spuntino. Tiriamo dritti verso il rifugio Alpe il Laghetto, che superiamo per raggiungere il grande “catino” sovrastante.

La valle che si apre si mostra come un tappeto di grossi massi ricoperti di prato. Guardandoci attorno notiamo diversi cacciatori, tutti dotati di casacca arancione, e qualche cane. Riusciamo anche a vedere un camoscio sulla cresta del Pizzo Sraciugo. Non essendoci sentiero, ci dirigiamo dritto per dritto verso la Cima, salendo ripidi pratoni con erba gibbosa.

Proprio in prossimità della vetta una pernice sbuca dal suo nascondiglio, a pochi metri da noi, facendoci fare un bel salto!

Giunti in cima scattiamo le doverose foto di vetta e consumiamo il nostro spuntino, per poi rientrare sullo stesso tragitto dell’andata.

start La Gomba (San Lorenzo)
1243mt
 ascend2 1400 mt descend 1400 mt percorso 16,4 km circa
mappa Seguendo le indicazioni per l’Alpe il Laghetto si passa per Oriaccia e Vallaro. Dal rifugio la cima è ben visibile e si raggiunge per ripidi pratoni (4h circa comprese soste).
indietro Stesso percorso (2h circa comprese soste)

Fotostoria con commenti:

Author: Paolo Tomasi

Ingegnere di professione, escursionista per passione. Salire in alto e fare fatica è la sua valvola di sfogo, che sia a piedi, in bici o sugli sci. Ogni giorno libero è buono per una gita in compagnia sulle alpi e per un report sul proprio blog.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This